Zanzare: una lotta eterna

Una lotta eterna

Le zanzare vogliono soltanto il nostro sangue. E niente di più. Le femmine sono ematofaghe, e ci pungono per ingurgitare quel sangue che serve loro per poter deporre le uova. Non hanno intenzione di ammazzarci, figuriamoci, il problema è che quando perforano la nostra pelle con gli stiletti del loro apparato boccale, possono involontariamente inoculare nel nostro corpo ospiti indesiderati. Virus, elminti, batteri e protisti. Una schiera di potenziali patogeni.

Da quando l’uomo calpesta questo pianeta ha dovuto fronteggiare il pericolo causato dalle malattie delle quali le zanzare sono i vettori. Sono innumerevoli: malaria (la più nota e quella che ancora oggi uccide moltissime persone ogni anno), dengue, febbre gialla, febbre del Nilo Occidentale, zika, chikungunya… e l’elenco potrebbe continuare. Ancora oggi, dopo decenni di tentativi per eradicare le zanzare, questi insetti provocano la morte di centinaia di migliaia di esseri umani ogni anno (830.000 nel solo 2018).

Il ciclo vitale di una zanzara.

Un libro che riscrive la storia

Ho letto con molto piacere il libro dello storico canadese Thimothy C. Winegard: Zanzare. Lo ha pubblicato da pochissimo HarperCollins Italia, nella traduzione di Paolo Lucca. Si tratta di un libro strano: è un saggio in cui l’autore ripercorre alcuni episodi chiave della storia umana e li riscrive dando l’importanza che meritano alle zanzare. Raramente diamo a questi insetti la giusta rilevanza. In numerose occasioni, il loro (mortifero) operato ha modificato la storia, determinando la riuscita o la rovina di imperi, conquiste e campagne militari.

Ne ho scritto su La Lettura del Corriere della Sera in edicola domani. Credo che sia importante conoscere qualche dettaglio in più sulle zanzare, alle quali dedichiamo attenzione soltanto quando disturbano le notti estive. Essendo vettori di malattie potenzialmente mortali, sono invertebrati che andrebbero studiati a fondo, per fare in modo che da questa lotta eterna l’umanità possa uscire, prima o poi, vincitrice.

Il link

Vi lascio un link in cui viene spiegato come ci pungono e perché ci pungono (in italiano).

2 pensieri riguardo “Zanzare: una lotta eterna

  1. Segnato.
    Da non leggere d’estate, tantomeno all’aperto.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close